SUPPORTO PSICOLOGICO

SUPPORTO PSICOLOGICO

Supporto psicologico

Il progetto si propone di integrare il sostegno psicologico ai pazienti affetti da SLA e alle loro famiglie, già presente sul territorio, attivando a domicilio degli interventi di tipo informativo e di assistenza focalizzata sul piano affettivo e relazionale.  Ciò per aiutare i membri del nucleo familiare sia a far fronte quotidianamente alle progressive modificazioni delle funzioni psichiche e fisiche del paziente, sia a comprendere e prendere consapevolezza dei cambiamenti nelle dinamiche familiari e delle proprie reazioni emotive.  Possono manifestarsi, infatti, solitudine, impotenza, assenza di speranza, stanchezza, rabbia, senso di colpa; inoltre, il forte stress conseguente al carico assistenziale può favorire la comparsa di sintomi depressivi e somatizzazioni, che segnalano la presenza di un grave disagio psicologico, di cui spesso il caregiver non è consapevole.

Destinatari:  le persone affette da SLA che hanno maggiori difficoltà a spostarsi e le loro famiglie

Modalità di richiesta del supporto psicologico: Tutti i pazienti SLA possono richiedere il supporto psicologico in uno dei seguenti modi:

– scrivendo ad aisla.napoli@gmail.com

Рcompilando apposito modulo fornito dai volontari Aisla Napoli che il mercoledì, dalle 14,00 alle 18,00, affiancano l’ambulatorio SLA della Seconda Università di Napoli, dr.ssa Monsurrò;

– telefonando al numero 388 766 3064

– telefonando al centro di ascolto Aisla.

Tutte le richieste saranno valutate e prese in carico dal gruppo di lavoro, che deciderà come rispondere al meglio alle esigenze espresse.

La realizzazione del progetto è affidata alla psicologa della sezione, dottoressa Teresa Ferrantino, che segue da tempo la formazione specifica organizzata da AISLA.

Utenti online